Diventa fan di Bosaonline su Facebook
Bosa, citta di mare e di cultura

Il Corso Vittorio Emanuele

Clicca la Foto per Ingrandire

Nella Foto: Uno scorcio di Corso Vittorio Emanuele

  •      

IL CORSO VITTORIO EMANUELEse sei l'amministratore di questo sito puoi modificare il contenuto di questa pagina

Il Corso Vittorio Emanuele II è la più importante via della città di Bosa. Un tempo veniva chiamato Sa Piatta, nome che deriva dalla parola platha, che in tutta la Sardegna indicava la via principale. La sua pavimentazione è composta da ciottoli e lastroni in basalto allineati. Lungo i due lati si innalzano i suoi edifici prestigiosi, un tempo residenza della nobile borghesia cittadina con forme e stili diversi, alcuni dei quali risalenti al cinque-seicento, altri al seicento, come il palazzo Don Carlo che si trova di fronte alla piazza Costituzione.

All’‘800 risale il restauro di gran parte delle abitazioni del Corso da parte della nascente classe nobile-borghese che ingrandiva i propri spazi abitativi acquistando diversi stabili confinanti e trasformandoli in un unico palazzo dopo averlo livellato. Prova di questi restauri sono il palazzo Uras-Chelo, oggi Casa Deriu, il palazzo Sargenti-Randaccio, il palazzo Demuro-Spada, il palazzo Delitala e altri.

Generalmente costruiti su tre livelli oltre al piano terra, la pianta presenta solitamente due stanze grandi che si affacciano sul corso Vittorio Emanuele, due centrali piccole, senza presa di luce, e altre due grandi che si affacciano sulla via parallela. Le facciate, di impostazione neoclassica, presentano colori tenui, decorazioni in trachite e fregi che rappresentano stemmi di nobili casate, ampi portali in legno e uno o due balconi su strada in ferro battuto.


Verso Est sorge la Cattedrale dell’Immacolata, di origini medioevali (XII sec.) sostanzialmente modificata nel XV sec. e in seguito nei primi anni dell’ ‘800 in forme barocche. Proseguendo verso piazza Costituzione, circa a metà del corso, incontriamo la chiesa del Rosario dalla facciata in stile barocco, dove nel 1875 fu collocato il grande orologio della città.



+

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!