Diventa fan di Bosaonline su Facebook
Bosa, citta di mare e di cultura

Melkiorre Melis

Clicca la Foto per Ingrandire

  •      

MELKIORRE MELISse sei l'amministratore di questo sito puoi modificare il contenuto di questa pagina

Nasce a Bosa nel 1889 e muore a Roma nel 1982. All’età di vent’anni, grazie ad una borsa di studio, si trasferisce a Roma, dove frequenta, oltre alla Scuola Libera del Nudo della Regia Accademia di Belle Arti, il corso di ceramiche diretto da Duilio Cambellotti, di cui diventerà amico.

Nello stesso periodo viene assunto come disegnatore nello Stabilimento di Arti Grafiche dei fratelli Palombi.

Il suo interesse si rivolge infatti, alle molteplici espressioni dell’arte e, per questo motivo, si distinguerà dagli altri artisti sardi suoi contemporanei.

A dimostrazione dell’attaccamento per la Sardegna, nel 1920 diventa direttore artistico della Rivista Sarda che si pone come obiettivo proprio la valorizzazione della stessa.

Nel ‘29 fonda la società MIAR nella quale si dedica alla creazione di mobili, oggetti e ceramiche. Proprio per questa sua attività, per l’attenzione verso il fascismo e per la partecipazione alla sua attività propagandistica, riceve nel 1934 da Italo Balbo l’incarico di dirigere la Scuola Musulmana di Mestieri e Arti Indigene a Tripoli.

Già influenzato dal gusto orientale di Scherer, suo primo maestro, ha modo ora di entrare in contatto con la cultura africana. L’esperienza libica, rivelatasi molto stimolante soprattutto per l’affinità con quella artistica della sua isola, si conclude nel 1941.

L’attenzione dell’artista si rivolge ancora una volta verso la Sardegna e la sua cultura, in seguito alla lettura in chiave aggiornata dei bronzetti e alle cosiddette proposte per l’artigianato.

Negli ultimi vent’anni della sua vita, dopo aver abbandonato la scuola d’arte di via Conte Verde a Roma dove insegnava “ceramica”, si dedica a dipingere la Sardegna in bilico tra realtà e fantasia. Continuerà a dipingere fino a pochi giorni prima della sua morte.



+

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!